Welfare e contrattazione di II livello: la UAI ne ha parlato a Latina e Fondi

Latina Ok

È terminato il primo ciclo di convegni da parte dell’Unione Artigiani Italiani sul tema del welfare e contrattazione di secondo livello con le tappe di Latina (1 Ottobre) e Fondi (3 Ottobre). Un tema importante ma poco conosciuto che la Uai sta cercando di portare alla luce perché in grado di creare vantaggi a lavoratori e azienda. Nel corso dei due convegni sono stati incontrati commercialisti, lavoratori e imprese ai quali è stato possibile illustrare il significato più profondo e cosa vuol dire attuare il welfare all’interno delle aziende. Ad illustrare nel dettaglio la normativa, attraverso l’utilizzo di slides, è stato il presidente della Federazione Nazionale dei Giovani Imprenditori della Uai Cosimo Damiano Carlucci che ha risposto, nel question time, alle domande della platea. E’ stato sottolineato come il welfare consenta di recuperare il gap di produttività del nostro Paese rispetto ai principali concorrenti, collegando gli eventuali incrementi salariali all’andamento della produttività reale prodotta nei diversi luoghi di lavoro e limiti l’effetto “cuneo fiscale” su tali incrementi attraverso la detassazione totale da un lato per il lavoratore e dall’altro la decontribuzione, a vantaggio dell’Impresa, allargando il paniere di beni e servizi che non contribuiscono a formare il reddito da lavoro dipendente, così come indicato dalle varie circolari dell’Agenzia delle Entrate. I convegni sono stati organizzati in collaborazione con l’ordine dei Commercialisti e il suo presidente Efrem Romagnoli ed ha consentito ai professionisti partecipanti di acquisire crediti formativi. Padroni di casa il dirigente generale della Uai Giuseppe Zannetti e il presidente Gabriele Tullio che hanno ospitato interessanti interventi dei rappresentanti sindacali di Confintesa e Confail. Hanno portato i loro saluti il presidente della commissione attività produttive di Latina Marco Capuccio, il sindaco di Fondi Salvatore De Meo e il responsabile locale della Uai a Fondi Antonio Alicandro. L’impegno dell’Unione Artigiani Italiani andrà avanti con altri convegni previsti nel mese di Ottobre in provincia di Frosinone per far conoscere alla più ampia platea possibile le grandi opportunità che lo strumento welfare mette a disposizione del mondo del lavoro italiano.

Questo sito fa uso dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando con la navigazione del sito accetti l'uso dei cookie. Più informazioni

INFORMATIVA SUI COOKIES

Informazioni sui cookies
Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perchè Unione Artigiani Italiani utilizza i cookies?
Unione Artigiani Italiani utilizza i cookies al fine di fornire ai propri clienti un’esperienza di acquisto modellata il più possibile intorno ai suoi gusti e preferenze. Tramite i cookies Unione Artigiani Italiani fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile sia il procedimento finale di acquisto che la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito Unione Artigiani Italiani – Sede Provinciale di Frosinone ha preso opportune misure tecniche ed organizzative. Per ulteriori informazioni si prega di consultare la nostra Informativa sulla privacy.

Come posso disattivare i cookies ?
È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:
1. Apri Firefox
2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:
1. Apri Internet Explorer
2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:
1. Apri Google Chrome
2. Clicca sull'icona “Strumenti”
3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:
1. Apri Safari
2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo)
4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

Chiudi